Stampa Offset: cos'è e come funziona

La stampa offset è un argomento di cui si sente parlare molto, oggi, nel mondo delle arti grafiche e delle tipografie online: questo, perché ormai si tratta di uno dei metodi di stampa più comuni nel settore. Spesso, però, le notizie sono confuse o possono generare perplessità in chi cerca informazioni: vediamo qui che cosa si intende davvero con stampa offset e quali sono le sue caratteristiche.

 

Con questa parola ci si riferisce ad una metodologia estremamente diffusa visti i suoi vantaggi ed i punti di forza: per la precisione si sta facendo riferimento a quella che può essere considerata la metodologia di stampa più diffusa al mondo in virtù di punti di forza quali rapidità di esecuzione e qualità del prodotto finale. Perché la stampa offset è così apprezzata e diffusa?

Come funziona una macchina da stampa offset

Il procedimento offset nelle macchine da stampa è suddiviso in diverse fasi, ciascuna fondamentale per la perfetta riuscita del lavoro finale. La prima fase della stampa offset è il mettifoglio, con riferimento particolare alla stampa a foglio singolo (non a bobina). Questo primo passaggio implica l’inserimento del supporto sul quale si dovrà poi stampare e può essere eseguito caricando più o meno carta a seconda delle esigenze: si parlerà quindi di mettifoglio a bassa o ad alta pila.

 

Una volta caricata la carta, i fogli dovranno essere presi singolarmente per essere poi staccati uno ad uno grazie ad un particolare meccanismo che implica l’uso di ventose ed ugelli. In questa fase si fa ricorso all’elettronica per evitare che entrino in stampa due o più fogli contemporaneamente, fattore che comprometterebbe il lavoro oltre che alcune parti meccaniche del macchinario.

Il foglio viene avanzato dalle cinghie e si ferma su un piano chiamato “piano di registro”. Una stampa è perfetta quando ogni colore si sovrappone esattamente all’altro: questa linearizzazione viene chiamata registro. Ecco perché, sul piano di registro, il foglio deve obbligatoriamente essere allineato sia in orizzontale (dalle pinze) che in verticale (dalla squadra). Questi due appoggi garantiscono tanto la precisione di stampa da un colore all’altro, quanto un taglio perfetto nella fase successiva di legatoria e finissaggio.

Schema di funzionamento della stampa offset

Schermata 2020-03-07 alle 16.20.35.png

Stampa offset: come viene stampato un foglio

In questa seconda fase emergono ancor più nettamente le differenze tra la stampa offset ed altre tipologie di stampa. Prima di essere inchiostrata, la lastra viene inumidita dai rulli bagnatori con una soluzione liquida a base di acqua e alcool. Per effetto di repulsione questo permette all’inchiostro di fissarsi solo sulle zone da stampare.

Una volta che l’inchiostro è stato macinato passa ai rulli inchiostratori, che hanno il compito di inchiostrare uniformemente la lastra. A quel punto, l'immagine inchiostrata sulla lastra è pronta per essere impressa sul cilindro caucciù.

Una volta eseguito questo particolare procedimento, e dopo essere stato impresso dal cilindro lastra, il cilindro di caucciù inizia a ruotare intorno al cilindro di pressione, effettuando una pressione sul foglio stesso. Il foglio, passando fra i due cilindri, viene finalmente stampato. Questa fase di stampa può essere ripetuta più volte a seconda della quantità di colori che si vuole ottenere nel risultato finale (es: 4 colori CMYK).

I vantaggi della stampa offset

La stampa offset è lo strumento ideale per effettuare la stampa di cataloghi, libri, riviste, packaging e qualsiasi altro prodotto in medie ed alte tirature; ciò anche in considerazione del fatto che il caucciù è un materiale dalla superficie gommosa e consente di stampare su qualsiasi supporto dalla classica carta uso mano o patinata, ma anche su fogli goffrati e ruvidi, ottenendo sempre i migliori risultati in termini di qualità di stampa.

 

Ecco perché tutt’oggi si tende a preferire la stampa offset rispetto ad altre tipologie di stampa: questo approccio consente di ottenere una stampa di prima qualità con un'ampia gamma di colori e vernici, quadricromia o Pantone, su qualunque supporto cartaceo di qualsiasi spessore fino a 500-600 g/mq.

 

Grazie all’elettronica e all’evoluzione tecnologica, i macchinari da stampa offset utilizzati da MS sono di ultima generazione e hanno raggiunto un livello di automatismo completo rendendo questa stampa adatta per lavori di qualità, precisione e in alte tirature.

SEDE OPERATIVA

​Via Alvari 36 - 00151 Roma

Telefono: 06 7820216

Email: info@amsinprinting.it

ISCRIVITI ALLA NOSTRA

NEWSLETTER

Per ricevere le migliori offerte e sconti imperdibili

La tua richiesta è stato inviata!